Stampa la pagina Condividi su Google Condividi su Twitter Condividi su Facebook Ada Lovelace Day 2018

_______

L’Università di Cassino e del Lazio Meridionale partecipa per il terzo anno, l’8 ottobre 2018, alla giornata mondiale in onore di Ada Lovelace (1815-1852), considerata la prima programmatrice della storia del computer, una giornata che ha come obiettivo ridurre la disparità di genere e il digital divide.


Figlia del celebre poeta Lord George Gordon Noel Byron VI, educata agli studi scientifici dall’età di 17 anni, Ada, “Enchantress of Numbers”, come veniva definita, è stata la prima studiosa della storia a concepire la possibilità di realizzare calcoli numerici in veri e propri computer e a ipotizzare la creazione dell’intelligenza artificiale. Il linguaggio di programmazione Ada, finanziato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, è così chiamato in suo onore.
L’incontro dell’8 ottobre sarà l’occasione per discutere del contributo delle donne alla ricerca scientifica e per valorizzare le eccellenze femminili dell’Ateneo di Cassino, con la presentazione del Premio “Luciana Viola” istituito dalla Sezione di Cassino della FIDAPA BPW Italy e destinato a due laureate Unicas in Ingegneria.


Da tre anni l’Ada Lovelace Day di Cassino promuove inoltre la diffusione e la conoscenza delle cosiddette STEM disciplines nelle scuole del territorio, incoraggiando le ragazze ad avvicinarsi a questi studi e ad investire nelle carriere scientifiche e tecnologiche, grazie al contest “Ada Award”. Squadre di studenti, ciascuna capitanata da una ragazza, si cimentano in un progetto di ricerca nell’ambito delle discipline STEM, con il tutorato congiunto dei loro professori e delle docenti Unicas. Il progetto, che può essere strutturato come alternanza scuola-lavoro, si conclude con una vera e propria giornata di studi in cui i ragazzi presentano i risultati finali del loro lavoro a una giuria di esperti. I progetti meritevoli sono poi premiati durante il mese di aprile.


[Ultima modifica: giovedì 27 settembre 2018]